NOTA! QUESTO SITO UTILIZZA I COOKIE E TECNOLOGIE SIMILI.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta

Clicca su leggi per saperne di più

Turismo

 

Fano e dintorni. Inserita nello splendido scenario del Gran Sasso, Fano offre straordinarie opportunità per il turismo “verde” e per il contatto con un natura incontaminata. La posizione favorevole del paese infatti facilita attività di vario tipo (trekking, mountain bike, turismo ippico) che includono passeggiate nelle zone limitrofe all’abitato ma anche più impegnative escursioni per esperti. La rete sentieristica a breve percorrenza dal centro del paese appare particolarmente interessante per l’opportunità di apprezzare alcuni siti di interesse storico-culturale nel contesto di scorci molto suggestivi. Il paese è dominato da un mirabile bosco, la Selva, costituito da un grande variabilità di alberi che durante la stagione autunnale offrono un scenario unico per l’esplosione di colori che lo contraddistingue. Attraverso una serie di sentieri all’interno della vegetazione e possibile raggiungere nelle immediate vicinanze i Merletti autentici ricami di roccia che, tra picchi e guglie, annoverano un grande arco naturale, il Cammello, ed un antro rupestre, la Grotta delle fate. Sempre molto vicino al paese si trovano le Vene Rosse, rilievi rocciosi dal colore caratteristico (da qui il nome) che si ergono in modo maestoso dalla fitta vegetazione circostante. Nel loro contesto sono collocati I Grignetti, tre vasche scavate nella roccia ed utilizzate per la vinificazione in età antica. Proprio su una delle più belle guglie delle Vene Rosse è stata recentemente realizzata una palestra di roccia con un via, denominata il Pasto Nudo, dove è possibile arrampicare (il livello non è consigliabile ai principianti) proprio partendo dai Grignetti ed arrivando alla sommità dove si può godere di una splendida visuale. Uno dei più suggestivi sentieri che si dipartono dal paese, conduce attraverso un bosco artificiale di conifere, al Colle San Marcello alla sommità del quale è posto l’Eremo dell’Annunziata. A pochi Km da Fano è possibile raggiungere, anche in questo caso attraverso un antico sentiero immerso nel verde, il fiume Vomano, che offre numerosi tratti balneabili oltre che la possibilità di praticare la canoa e dedicrasi ad attività di pesca.. Situato in una stupenda gola la cui imponenza ricorda a tratti scenari vagamente canadesi, il fiume è raggiungibile da Fano in pochi minuti.

Pratoselva. Sita a soli 9 Km dal paese, rappresenta una accogliente stazione sciistica con 3 impianti di risalita inserita nello scenario di Monte Corvo: da segnalare la pista dell’Abetone lunga circa 2 Km (servita da una seggiovia a due posti), l’atmosfera estremamente familiare del posto e la favorevole esposizione che consente di godere del sole sugli impianti di risalita e anche sulle piste. Pratoselva si distingue per la possibilità di praticare attività sportive invernali di vario genere. Sci, Snowboard, Fondo, Sci alpinismo e Snowshoeing (escursioni con ciaspole) rappresentano solo una parte dell’offerta turistica, dove lo sport e si coniuga con il rispetto ambientale in un panorama mozzafiato. La favorevole esposizione e la dolcezza di buona parte delle piste fa di Pratoselva un posto ideale per la scuola sci e l’avviamento dei bimbi e principianti a tali attività sportive. Nell’ambito degli sport invernali, va infine sottolineato come sito di assoluto interesse la Valle del Crivellaro: questa è infatti una meta ambita per la pratica dello sci-alpinismo ed è riconosciuta dagli esperti di tale attività come area di rilevanza europea. Durante l’estate è attivo un bike park che offre la possibilità di praticare il Downhill (risalita in seggiovia e discesa in bici) e mountain bike. La stazione di Pratoselva è stata la prima ad investire in tali pratiche sportive tanto da divenire uno dei siti più frequentati del centro-sud. Oltre alle attività descritte Pratoselva è ideale, in tutte le stagioni, per le attività escursionistiche. Esiste infatti un’ampia scelta di percorsi di breve-media e lunga percorrenza: tra i classici, più o meno impegnativi, segnaliamo le escursioni al Colle Abetone (dove è possibile visitare la Chiesetta degli Alpini), alla Vallata e al Rifugio del Monte, alla valle del Venacquaro e a Monte Corvo.

Rifugio del Monte. Il rifugio, edificato negli anni ’70 (su quello che erano probabilmente i resti di un ricovero di pastori) e recentemente ristrutturato, è situato nell’omonima valle in uno scenario di rara bellezza. La valle è dominata dal versante nord di Monte Corvo alla cui vetta (2623 metri slm) si può accedere attraverso diverse vie. Dal rifugio, situato all’altezza di 1614 metri slm, si dipartono numerosi altri sentieri ideali per gli amanti di trekking. Attualmente, aperto tutto l’anno e gestito da Arnaldo  Di Crescenzo, può ospitare 20 persone in un ambiente spartano ma molto decoroso (è dotato di energia elettrica fornita da pannelli solari, acqua potabile, riscaldamento, bagno, wifi).  

Prati di Tivo e il versante teramano del Gran Sasso. Situata a circa 15 Km dal paese, Prati di Tivo è una località di assoluto rilievo nel contesto dell’intera Italia centrale e meridionale. Offre infatti un ampia scelta di piste, impianti di risalita (recentemente rinnovati), percorsi escursionistici (trekking, arrampicate) ed una eccezionale ricettività alberghiera nel contesto di uno scenario “dolomitico” realmente unico. Nell’area è tuttavia possibile raggiungere facilmente altre mete di grande interesse tra cui Pietracamela, Prati di Tivo, Monte Corno con i suoi scorci e le sue vette (le più alte di tutta la catena degli Appennini).

Laghi. Percorrendo per qualche Km la strada statale 80 è possibile raggiungere tre laghi artificiali, molto interessanti dal punto di vista naturalistico oltre che turistico e sportivo. Tra di essi di assoluto rilievo per dimensione e scenario è il lago di Campotosto, il più grande dei tre. Posto in una splendida cornice di cime montane innevate fino a tarda primavera, il lago di Campotosto offre la possibilità di balneazione e pratica di sport acquatici. E’ meta degli appassionati di Windsurf e Kitesurf di tutto il centro ed il sud Italia che sfruttano il vento sempre presente in alcuni rami del lago esposti in maniera particolarmente favorevole. Da segnalare infine l’ottima ricettività turistica offerta da camping, alberghi, residence e mini appartamenti di recente costruzione, oltre che la possibilità di degustare piatti tipici a base di pesce di lago (coregone) nei numerosi ristoranti e trattorie disseminati lungo il perimetro del lago.

 

 

 

 

cemok

300-250 MH-2

 

 

logo meteo itok