NOTA! QUESTO SITO UTILIZZA I COOKIE E TECNOLOGIE SIMILI.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta

Clicca su leggi per saperne di più

Vene Rosse e Merletti

vr1La strada provinciale n 43/A che collega Fano a Intermesoli, è costeggiata da un complesso roccioso denominato le Vene Rosse dal colore rossiccio dato dalla presenza di materiale metallico. Il complesso roccioso, che da una prospettiva lontana ricorda un promontorio, ospita molti scorci e luoghi suggestivi con forme curiose e affascinanti. Nelle zone più prossime a Fano infatti è possibile apprezzare l’Aeroplano, (dalla forma di un abitacolo di un velivolo biposto che i bambini solitamente alloggiavano), il Cammello (arco naturale di roccia con alla sommità di due gobbe che ricordano l’animale in oggetto). Dalla strada è possibile osservare i cosiddetti Merletti, guglie rocciose dalle forme particolari e bizzarre, la cui naturale irregolarità evoca la forma dei ricami all’uncinetto (da cui forse il nome) o i pennoni caotici dei castelli di sabbia. Spingendosi oltre, dopo aver lasciato la strada, ulteriori luoghi di grande fascino sono rappresentati dai Grignetti (vedi pagine principali)  e la Grotta delle Fate (antro naturale dal nome misterioso). Oggi in prossimità dei Grignetti, in piena zona Vene Rosse (e specificatamente in località Vene Furne e l’area limitrofa detta le Vignole, nome che evoca le antiche attività di viticoltura), è stata creata, su iniziativa e opera di esperti arrampicatori, una palestra di Roccia (denominata il Pasto Nudo). La palestra purtroppo non è stata ancora formalmente aperta al grande pubblico per i limiti imposti dal rischio idro-geologico della zona (e qualche tempo fa dalla presenza del Falco Pellegrino che nidificava nel luogo).

 

 

cemok

300-250 MH-2

 

 

logo meteo itok